RFID Ticketing

caso di studio

Profilo Cliente

Caronte & Tourist

Caronte & Tourist

Traghettamento privato nello Stretto di Messina

Armatore siciliano che collega le due sponde dello Stretto di Messina, movimenta circa 1.800.000 veicoli e 3.500.000 passeggeri all’anno. Ad oggi, il vettore marittimo annovera nella sua flotta 20 navi, appositamente progettate per affrontare le forti correnti marine presenti nello Stretto, con un’elevata capacità di manovra grazie ai moderni sistemi di propulsione e, quindi, un altrettanto notevole standard di sicurezza nella navigazione.

http://www.carontetourist.it

Prima del sistema di bigliettazione elettronica

Prima dell’implementazione del sistema di bigliettazione elettronica l’azienda presentava diverse criticità, con ricadute sia sui costi di gestione dell’azienda che sulla qualità dei servizi offerti.

Il precedente sistema di bigliettazione era basato su carta filigrana, composto da più coupon (fino a 5, in base al tipo di servizio richiesto), rendendo così necessario l’emissione di un “complicato” biglietto composto da tante parti strappabili quanti erano le quantità e tipologie di servizi pagati e soggetto a problemi di contraffazione. La lavorazione dei biglietti risultava alquanto laboriosa. I biglietti venivano classificati e consegnati in busta a bordo nave per ogni corsa. il controllo contabile per quadrare I biglietti con gli incassi avveniva in modo manuale.

Altra esigenza era quella di un maggior controllo sul flusso di accesso di persone ed automezzi eliminando nel contempo errori nell’emissione del biglietto, il cui valore può arrivare fino diverse centinaia di Euro.

L’aspirazione della compagnia di navigazione era anche di velocizzare le pratiche burocratiche di imbarco, la cui normativa prevede di trasmettere alla Capitaneria di Porto la lista passeggeri e automezzi prima che la nave levi le ancore; un’operazione, questa, basata sul conteggio manuale dei biglietti emessi, che richiedeva mediamente 20 minuti.

L’elaborazione di statistiche e rendicontazioni in tempi rapidi non era fattibile in tempi brevi. I biglietti inoltre andavano conservati per un periodo di dieci anni.

Riassumento Caronte & Tourist erogava il servizio di trasporto marittimo nelle seguenti condizioni:

  • Bigliettazione cartacea su carta filigranata, 4 tagliandi per ogni biglietto (1 andata,1 ritorno, 1 ricevuta/fattura, 1 pubblicità)
  • Lavorazione laboriosa, biglietti divisi per categoria
  • Contraffazione
  • Classificazione dei biglietti e consegna tramite busta a bordo nave divisi per corsa
  • Controllo dei carichi di bordo in ufficio a terra
  • Controllo contabile in ufficio per quadrare i biglietti con gli incassi
  • Difficoltà ad elaborare statistiche e rendicontazioni in tempi rapidi
  • Custodia dei biglietti per 10 anni (immagazzinamento)

La Soluzione “RFID Ticketing”

La progettazione del sistema di bigliettazione elettronico mirato a risolvere le criticità esposte dal cliente C&T  ha tenuto conto inoltre delle seguenti criticità progettuali:

  • Emissione di 2 milioni di bliglietti all’anno
  • La gestione dei flussi di accodamenti agli imbarchi
  • L’elevata velocità delle operazioni di imbarco
  • L’operatività in condizioni ambientali difficili
  • L’elevato valore del biglietto e la gestione delle frodi
  • Le biglietterie e gli imbarchi distribuiti su quattro località differenti nelle città di Messina e Reggio Calabria

La soluzione di Smart Ferries RFID Ticketing  implementata per Caronte & Tourist è stata progettata al fine di traguardare gli obiettivi progettuali di seguito indicati:

  • Operatività in ogni condizione ambientale
  • Velocità della fase di validazione, prima dell’imbarco
  • Semplicità di utilizzo dei terminali di validazione
  • Acquisizione e trasmissione dei dati in tempo reale
  • Sincronizzazione dei dati tra personale di bordo, torre di controllo e gestione logistica
  • Cruscotto gestionale con funzione di business intelligence
  • Gestione della contraffazione

Nel progetto sono state incluse le cinque biglietterie di Caronte & Tourist, che sono Tremestieri, Villa Mare, Villa Agip, Messina RSF e Gioia Tauro. Il software viene installato in un sistema di cluster in alta affidabilità per garantire la continuità di servizio. In caso di mancato collegamento di rete tra le varie biglietterie il servizio di bigliettazione è assicurato in quanto ogni signola biglietteria è in grado di lavorare autonomamente per poi sincronizzare le informazioni al ripristino della rete di connessione tra le varie sedi.

Il sistema implementato ha coinvolto tutti i layer architetturali, dai dispositivi rfid per il check e l’emissione dei biglietti, al livello infrastrutturale di comunicazione, fino al livello applicativo per il quale è stato sviluppato il software in grado di:

  • Gestire raccolta, analisi e formattazione dei dati rilevati dal sottosistema RFID
  • Gestire gli spooler di stampa
  • Interfacciare le stampanti RFID e implementare gli algoritmi di cifratura
  • Interfacciare apparati per l’implementazione di servizi di e-Ticketing (totem, biglietterie automatiche,etc).

Obiettivi Raggiunti

La soluzione ha risposto alle esigenze iniziali dell’armatore siciliano: i tempi di emissione del ticket RFID sono ridotti di circa il 40% passando da 13 secondi a poco meno di 8 secondi; moltiplicando questo dato per i 2 milioni di biglietti emessi all’anno si può facilmente intuire la maggior fluidità di questa operazione, a tutto vantaggio del customer service! Tra i vantaggi della soluzione tecnologica apprezzati da Caronte&Tourist figurano anche la totale eliminazione di ogni forma di contraffazione dei biglietti, tempi di imbarco e sbarco migliorati del 50% e iter burocratico con le autorità portuali migliorato del 200%, in termine di tempi e correttezza.

%

Tempi di emissione del biglietto ridotti

%

Tempi di imbarco e sbarco migliorati

%

Iter burocratico con le autorità portuali migliorato

Eliminazione di ogni forma di contraffazione

Maggiori informazioni

Se sei interessato alla soluzione, inviaci una richiesta e risponderemo al più presto possibile!